Ghematria dell'Ombra

 Ghematria dell'Ombra
 
 
 
 
"La Fiamma vacilla, e man mano che ti avvicini ad essa le ombre che getterai saranno più grandi e potenti. Fiamma... oh, cara Fiamma!"
 
 
 N.B.: La ghematria dell'ombra non è effettivamente una gremio (viene trattata come tale solo per non scombussolare determinate meccaniche), ma un gruppo di pellegrini accomunati dallo stesso scopo, che agiscono spesso singolarmente. Non è possibile entrare in questo gruppo se si è neoumani. 

I pellegrini oscuri, così come vengono chiamati i membri della Ghematria dell'Ombra, sono considerati, ad oggi, i discendenti degli hecantocheires greci (i centimani) e sono pertanto un gruppo oramai sparuto e misterioso. 
Seguono le indicazioni di una entità che chiamano "il creatore", che si dice rubò la Fiamma agli dei per donarla agli uomini. Questi ultimi edificarono una città chiamata Londo, un centro che divenne importante e potente tanto da far adirare gli dei stessi, che fecero sommergere la città e tutti i suoi abitanti. 

Oggi ogni pellegrino dell'ombra è alla ricerca di un nuovo "monarca" che possa ricostruire il destino della città attraverso i prodigi della Grafìa e del potere qaedrico proibito del Vuoto (il controllo dell'anima). 

Oscuri, sinistri e ambigui, questi individui ambiscono a portare la tenebra ovunque e sono quindi gli autori materiali dell'esistenza degli Umbramorfi. Odiati e temuti da ogni gruppo, fazione o impero essi vivono solo per portare a termine il loro compito: non hanno regole precise da seguire e ognuno di loro è libero di portare avanti la propria missione (trovare un re e ricostruire Londo) come meglio crede.
Diventare uno di loro significa sprofondare lentamente dell'abisso della vacuità e diventare vuoto: è ciò che volete realmente? 
 

Previous page: Danza riparatoria
Pagina seguente: Grafia